altro, le ricette del naturopata

Il dramma della pasta: come trasformare un carboidrato in proteina

La pasta è un carboidrato e come tale è etichettato come un cibo calorico e bandito o drasticamente limitato nei regimi ipocalorici a fine dietetico o per motivi di salute ( e di questo ne parlo ampiamente nelle mie pubblicazioni o durante gli incontri a tu per tu).

Ebbene esentare un primo piatto dall’abituale alimentazione non è sempre facile. il sacrificio per chi è abituato o assuefatto dal consumo dei carboidrati è immenso e la durata spesso è di breve entità.

Dopo la pasta artificiale a base di glucomannano, il cui effetto è quello di aumentare il proprio volume nello stomaco una volta ingerita e di stoppare il senso di fame (ma non di gusto il cui soddisfacimento è pressoché nullo) arriva sulle nostre tavole una scelta più sensata e salutistica: LA PASTA DI LENTICCHIE.

E’ disponibile nelle varietà del legume che si trova in natura.

I suoi ingredienti?Solo farina di lenticchie.

Vantaggi? E’ una proteina vegetale, così il primo piatto di carboidrati sconsigliato nel pasto serale perché non controlla l’indice glicemico a sfavore del giro vita diventa un primo piatto saziante e gustoso ma soprattutto diventa proteico.Questa soluzione dunque è adatta ai vegani, a coloro che devono controllare l’andamento ella glicemia e a chi deve perdere peso senza rinunciare anche al gusto.Ll’ho provata di persona e devo dire che la cottura è molto veloce: meno di cinque minuti.

E’ delicata e gustosa. Appaga la vista e il gusto.

Non gonfia la pancia ed è digeribile senza l’effetto della lenticchia mangiata come tale.

Io l’ho condita con un trito di olive nostrane, olio extra vergine e mozzarella di riso e pistacchi triturati e tostati.

Chi mi conosce o chi ha letto i miei libri conosce perfettamente come la penso sui prodotti biologici in vendita nelle catene specializzate . Dunque ho valutato attentamente gli ingredienti della mozzarellina. La scelta è caduta su una che ha soddisfatto abbastanza i miei criteri di valutazione severi.

Quindi do il  ben venuto alla  pasta nella vita di coloro che non possono farne a meno per diversi motivi.

Il mio consiglio però è di accompagnarla con un condimento di verdure. Qui sta il paradosso!

Si invertono i parametri alimentari della dieta:

La pasta diventa una proteina e il formaggio un carboidrato!

Dunque la mozzarellina avrà un consumo controllato nella dieta.

I

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...