medicine e tecniche naturali

Differenza fra la naturopatia e la fitoterapia e l’omeopatia

Se è vero che il mondo del web apre le porte alla possibilità di avere più informazioni e su praticamente ogni argomento che si possa immaginare, esiste ancora molta poca informazione giusta e corretta su cosa sia la naturopatia e quali siano i distinguo con le altre discipline olistiche o erboristiche.

La naturopatia non è una medicina alternativa né complementare.

La naturopatia è un modo olistico “globale” di affrontare la malattia attraverso la causa, l’origine e l’unicità dell’individuo.

La naturopatia è una disciplina che si erge su fondamenti molto antichi (Ippocrate) e riscoperti, riconosciuti come efficaci e validi in un mondo che sembra apprezzare sempre di più il ritorno verso la madre terra e al “naturale” con tutti i limiti che il mondo industrializzato e inquinato di oggi può offrire.

E’ erroneo pensare alla naturopatia come a un contenitore nel quale si riversano ogni sorta di tecnica pur che sia naturale.

Il naturopata nella pratica della sua professione ha alla base una solida preparazione che deve essere riconosciuta più al impegno e alla ricerca individuale di quello che in realtà offre la scuola di per sé.

Ed è per questo che la riuscita professionale del dopo formazione si rivela spesso e mal volentieri fallimentare  con personaggi che lamentano una professionalità che fa acqua da tutte le parti-

il naturopata non è un alchimista esperto in pozioni magiche, non intravede all’interno dell’iride futuro o spergiuro come mi è capitato di sentite proprio pochi giorni fa. Purtroppo pur di batter cassa ci sono persone che riescono trasformare l’iridologia in una pratica esoterica da stregone d’assalto e questo non è affatto un bene.

Gli strumenti del naturopata per poter valutare lo stato generale psicofisico dell’individuo sono l’iridologia, la riflessologia plantare, l’alimentazione naturale e consapevole, la medicina tradizionale cinese, l’idroterapia, i fiori di Bach e i cugini venuti al seguito (fiori australiani, americani ecc..).

E’ utile altresì conoscere alcune tecniche energetiche e corporee, materie indispensabili se si deve trattare come da principio cardine l’uomo nella sua totalità.

Il meglio della professionalità lo si ha da chi non induce dipendenza ma che come un padre o madre paziente aiuta il proprio figlio a muovere i primi passi nel mondo da solo per poi lasciarlo andare.

L‘omeopatia non è sinonimo di naturopatia e la fitoterapia non deve confondersi con la omeopatia.

La fitoterapia è utilizzata come uno dei possibili rimedi che il naturopata può consigliare all’utente se lo ritiene opportuno.

La fitoterapia si avvale delle proprietà di fiori e piante utilizzando il loro principio attivo (droga) per la distillazione di preparati (infusi, tisane, macerati, tinture, oli essenziali).

I fiori di Bach sono una disciplina a parte e non si intendono come prodotto erboristico

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...