donne, intestino, medicine e tecniche naturali, Professione, riflessologia

Stitichezza….mai più!

La stitichezza è un problema ingombrante e serio che coinvolge una percentuale davvero elevata della popolazione italiana.Ne sono coinvolte in specie, le donne, i bambini e gli anziani. In particolare la menopausa può segnare nelle donne un momento di grande cambiamento circa le abitudini di svuotamento intestinale.
Un intestino che ha sempre funzionato infatti si può all’improvviso bloccare. Aumentando il disagio di quel fastidioso gonfiore addominale, causato dalla stasi energetica menopausale, pronunciandosi sempre di più.
Tendenzialmente, per far funzionare in modo corretto l’intestino si ricorre un po’ a tutto. E spesso si sbaglia.
Non tutti gli intestini sono uguali. Non tutta la stitichezza ha la medesima modalità risolutiva.
Esistono attenzioni da osservare assolutamente diverse e personali.
Non di meno lo stress e le tensioni emotive sono da prendere in considerazione.
Non a caso la funzionalità dell’intestino riprende le caratteristiche tipiche del “suo padrone”.
Ovvero, esiste una emotività che si rispecchia in un intestino pigro.
La stitichezza è trattenere un qualcosa che abbiamo dentro e che dovrebbe essere eliminato senza troppi problemi.
Così la persona stitica, nella vita è anche una persona che trattiene. Tende cioè a trattenere le emozioni , a lasciare andare la necessità anche solo verbale di espressione dei sentimenti e delle emozioni. E’ una persona timida, non libera emozionalmente…che fatica a prendere confidenza con spazi nuovi (nessun marcamento territoriale).La persona stitica è colei che non svuota la valigia o si ritaglia un piccolo spazio ordinato per se. La persona regolare è colei (o colui)che disfa la valigia in modo invadente e disordinato, impossessandosi dello spazio in toto della camera d’albergo come se fosse a casa. Per questo è facile che molte persone durante la normale routine vadano in bagno senza fatica, mentre in vacanza tendono a chiudersi. O viceversa c’è chi si sente a proprio agio in viaggio piuttosto che nel normale tram tram (soggetto che patisce lo stress e si rilassa solo nel weekend).Questi sono esempi dove alcuni di voi si rispecchieranno di sicuro. Ma non è detto che lo sia per tutti.
Comunque, oggi con la naturopatia e le tecniche energetiche cinesi, è possibile ovviare al problema con facilità. Ci vuole solo pazienza e costanza all’inizio.
L’intestino infatti può metterci un po’ di tempo ad abituarsi alle nuove regole. Soprattutto quando si utilizzano o si sono utilizzati lassativi per un lungo periodo(anche se naturali), e si chiede all’apparato intestinale di iniziare a funzionare diminuendo gli stimolatori che inducono una peristalsi forzata e non naturale.
Ho visto molte persone rovinarsi per un abuso di lassativi a base di antrachinoni. Guarda a caso, queste erbe sono le più utilizzate perché di sicuro sono di grande efficacia. Ma il prezzo da pagare, se usati in modo continuativo, è quello che possano causare la “paralisi” dell’muscolo dell’ano, con gravi conseguenze.
Quando molti anni fa lavoravo in farmacia, ricordo in particolare una signora che poteva evacuare solo allargando l’orifizio anale con un divaricatore. Questo è un caso estremo, ma non isolato.
Allora, risolvere la stitichezza in modo naturale e senza controindicazioni è possibile. La naturopatia ci dà tutti gli strumenti del caso.
Il primo passo da compiere è disintossicare gli organi emuntori.
Il secondo passo è quello di ripulire e riorganizzare la flora intestinale (non parlo solo di somministrare fermenti o probiotici),insieme a un regime nutrizionale diverso e personalizzato.
Si procede poi con un programma personalizzato per riattivare lo stimolo in modo naturale.
Io lavoro tantissimo aggiungendo al protocollo la pratica di esercizi energetici e manovre riflesso -logiche mirate.
Ricordo giusto lo scorso anno, che il giorno dopo la seduta da me, una ragazza è riuscita a liberarsi ben nove volte nel giro di poche ore! In modo sano e non diarroico. Ovvero le feci erano feci sane, avevano le giuste caratteristiche: inodori, ben formate e compatte, peso leggero(galleggiano), asciutte (non devono attaccarsi e sporcare la superficie del wc).Quindi non scoraggiatevi se vi sentite gonfie e appesantite. Se la stipsi vi condizione la vita, perché la soluzione c’è ed è a portata di mano di tutti. Riflettete…

Un pensiero riguardo “Stitichezza….mai più!”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...