donne, Professione, rimedi naturali

La candida ha i giorni contati

La candida, è una problematica tipicamente femminile. Difficile da debellare. Spesso a decorso cronico. I sintomi sono gravosi e vasti. Me ne resi conto la prima volta che, durante una lezione del corso di iridologia se ne parlò. Rimasi colpita da quante indicazioni fuorvianti può dare la candida. Proprio grazie alla vasta gamma di sintomi e disagi che procura. Più avanti, con l’esperienza, mi resi conto che sono davvero tante le donne che ne soffrono. Spesso associata alla candita insorge anche la cistite. La candida non è innocua. Può procurare molti problemi di salute. O meglio può indurci a pensare di soffrire di altre patologie, se non troviamo invece un legame con essa.
Intanto i problemi digestivi, giusto per iniziare l’elenco. L’eccessiva stanchezza. Una sorta di confusione mentale, pancia gonfia, mal di testa e così via. Il sintomo più fastidioso, riferiscono le donne che ne sono colpite, sono le perdite filamentose e la possibile trasmissione al partner. Vivere i rapporti in modo protetto , può rassicurare la coppia dal contagio. Ma certo non è la soluzione definitiva e a lungo termine.
La Candida è semplicemente un fungo che vive all’interno dell’organismo umano. Nello specifico all’interno del cavo orale e nell’ intestino. Il suo compito è quello di aiutare la digestione e l’assorbimento del cibo ingerito. La candida, vive indisturbata, facendo la sua vita dentro il nostro corpo. A tenerla sotto controllo vi sono due elementi fondamentali: La flora batterica e il sistema immunitario. Può succedere che, a causa di alcuni fattori, quali lo stress (abbatte il sistema immunitario), l’alterazione del PH, l’acidificazione dell’organismo(cause alimentari, iatrogene, traumi, interventi chirurgici, ecc), si modifichino. Questo “cambiamento di terreno”, si rende adatto al risveglio del fungo che diventa “attivo” replicandosi velocemente. La gravità della candida, sta non tanto nella colonizzazione intestinale, dove le cellule e la mucosa vengono danneggiate. Ma nel riuscire a entrare nel circolo ematico intaccando praticamente tutti gli altri organi. Da questo comprendiamo quanto detto all’inizio. Ovvero da che cosa dipenda la grande vastità di sintomi che ne deriva. Poichè può diffondersi e intaccare più parti organiche, senza che lucidamente possiamo trovare una connessione logica fra di esse. Così si fanno strada all’improvviso sintomi quali: Cattiva o difficoltosa digestione, pancia gonfia, disturbi intestinali, cistiti, emorroidi, mal di testa, nervosismo, ansia, confusione mentale ecc. Il sintomo più evidente e riconducibile ad essa, è rappresentato da perdite filamentose e maleodoranti. Lamentano le donne, che questo rappresenta un ostacolo nel vivere bene la propria sessualità con il partner. La candida si può vincere usando l’arma della costanza. Dico questo perché ci vuole davvero impegno e un poco di pazienza.
Generalmente la candida è risolvibile al novantanove per cento dei casi. Si interviene modificando l’alimentazione ed eliminando i lieviti(ma non solo quelli).Si agisce sulla flora batterica in modo da riportare l’equilibrio intestinale. Si agisce riportando il PH a livelli ottimali, si rinforza il sistema immunitario e soprattutto si rende necessario intervenire sull’asse dello stress. Spesso infatti, è proprio lo stress la causa scatenante della candida. Lo stress o un qualsiasi evento traumatico, si ripercuote in modo aggressivo sull’organismo creando uno shock. Sul piano organico, vi è una reazione infiammatoria che acidifica l’organismo, modificandone l’equilibrio acido -basico, e rendendolo adatto alla replicazione del fungo.
Per questo lavorare sulla causa scatenante emotiva è importantissimo.
La meditazione – mindfulness, lo yoga, la respirazione e la riflessologia, sono tutte tecniche che riportano l’organismo in una condizione di rilassamento tale da esercitare una funzione equilibratrice importante.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...